Introduzione

Avere un’assicurazione professionale in questi ultimi anni, oltre ad essere obbligatorio per determinate categorie lavorative, si è rivelato anche molto utile. In particolare per il personale sanitario avere una polizza di responsabilità civile professionale può essere fondamentale, viste le sempre più numerose cause nel settore medico.

Normativa

La normativa italiana prevede l’obbligatorietà di un’assicurazione professionale per i medici e gli operatori del settore con le disposizioni del Decreto Legge n. 138 / 2011, divenuto legge n. 148 / 2011. L’entrata in vigore è avvenuta il 14 agosto 2014 con il Decreto Legge n. 69 / 2013, tramutato nella Legge n. 98 / 2013.

Mio-Assicuratore-banner-1

I medici operanti nel settore pubblico sono tutelati dalla polizza dell’istituto in cui lavorano, mentre i liberi professionisti sono tenuti secondo normativa a sottoscriverne una in base al proprio ambito lavorativo. In caso di sinistri particolarmente gravi anche i medici operanti all’interno del Sistema Sanitario Nazionale possono essere vittime di rivalsa e dunque è consigliabile stipulare una polizza extra per tutelarsi in questi casi più gravi. Ovviamente, affinchè la polizza sia valida, il medico deve essere regolarmente iscritto al proprio albo professionale (OMCEO) e non deve aver subito sospensioni.

Quando un professionista medico svolge la sua attività svolge un ruolo di particolare responsabilità. Nelle mani dei medici, di ogni categoria, c’è la vita o la qualità della vita di una persona, motivo per cui ogni minimo errore o incidente può comportare delle ripercussioni anche importanti sulla vita professionale e personale del medico.

Pubblicità

Le possibilità d’errore in campo medico sono molteplici ed è per questo che stipulare una polizza assicurativa di responsabilità civile professionale è fondamentale, in modo particolare per chi opera in libera professione.

Caratteristiche e Costi

Le polizze assicurative professionali per i medici garantiscono la tutela patrimoniale del contraente, la sua professione, ma anche la sua immagine. In questo modo i medici possono sentirsi più sereni nello svolgimento della propria professione sia effettuando le diagnosi che prescrivendo le terapie, o operando nel caso dei chirughi. Una polizza d’assicurazione di responsabilità civile per un medico tutelano il paziente nei casi in cui durante l’esercizio della professione intervengano lesioni personali, danni a cose, fatti accidentali, invalidità, errate prescrizioni o diagnosi oppure nei casi più estremi i decessi.
Le assicurazioni professionali mediche hanno costi molto variabili. I prezzi dei premi dipendono innanzitutto dall’ambito in cui opera il medico: per ovvie ragioni uno psicologo pagherà un premio di polizza ben inferiore rispetto ad un chirugo. Un’altra variante da cui dipende il prezzo della polizza professionale di responsabilità civile è il massimale per cui ci si vuole assicurare. Infine incidono sull’ammontare del premio annuale o semestrale le clausole e le garanzie che si vanno ad aggiungere ad una polizza standard.

Il paziente

Allo stesso modo anche il paziente si sente più tranquillo di fronte alla possibilità di risarcimento offerta da un medico che dispone di una polizza assicurativa. Un eventuale danno al paziente può essere dunque risarcito in base ai massimali pattuiti in sede di contratto. Il medico è tenuto a presentare gli estremi della sua polizza assicurativa nel momento in cui si instaura un rapporto professionale tra sé e il paziente, cosicchè sia informato in caso di necessità.

Ringraziamo lo staff di MioAssicuratore per il guest post

CONDIVIDI
Articolo precedenteAmiloidosi
Articolo successivoGlaucoma Neovascolare
Account dedicato ai collaboratori occasionali.