14.3 C
Roma
mercoledì, Ottobre 16, 2019
Home Malattie Infettive

Malattie Infettive

infezioni cutanee

Infezioni cutanee in età pediatrica

Le infezioni  cutanee costituiscono un grande e vasto capitolo che il pediatra, specialista o di libera scelta, si trova spesso ad affrontare nella sua...
Brucellosi

Brucellosi

Brucellosi - Definizione la brucellosi è una zoonosi associata a sepsi Brucellosi - Agente eziologico brucella spp (intracellulari obbligati), un cocco bacillo gram - , asporigeno ed...

Candidosi: clinica e gestione del paziente

La Candidosi, conosciuta anche come monoliasi, è un’infezione endogena opportunistica che può colpire tanto la cute quanto le mucose. Le micosi sono malattie parassitarie causate...
morbillo

Morbillo

Il morbillo è una malattia esantematica ad eziologia virale. Morbillo - epidemiologia elevatissima contagiosità, importante causa di morbilità e mortalità soprattutto nei Paesi in via...
world aids day

Sindrome da Immunodeficienza Acquisita (AIDS)

AIDS - Agente eziologico HIV-1, fa parte della famiglia dei retrovirus, genere lentivirus. Esiste una variante a patogenicità minore, denominato HIV-2, confinato in Africa e...

I virus dell’influenza e l’influenza

L’influenza è una malattia infettiva acuta, altamente contagiosa provocata dai virus della famiglia degli Orthomyxovirus; Essi risultano distinti in distinti in influenzavirus A, influenzavirus B ed influenzavirus C. L’influenza è una malattia ubiquitaria che può causare epidemie, circoscritte ai mesi invernali: da Gennaio a Marzo nel nostro emisfero, mentre da Luglio a Settembre in quello Boreale. Le forme pandemiche non capitano annualmente ma cadono ogni 10-30 anni. Il virione ha forma sferica ed è provvisto di peplos in questo sono inserite tre glicoproteine, o peplomeri: l’emoagglutinina (HA), la neuraminidasi (NA) e le proteine M1 ed M2 (quest’ultima formante un canale per il passaggio degli ioni calcio).
Quinta malattia

Quinta malattia o Eritema infettivo

Il parvovirus aggredisce le cellule nucleate della linea eritroide (precursori e progenitori ematopoietici) in quanto nucleate e in attiva replicazione, condizioni favorevoli alla replicazione virale. Questa predilizione per tali cellule è legata alla presenza del recettore globoside P (o antigene eritrocitario P) e il co-recettore alfa5-beta1 indispensabili per l'adesione e la penetrazione intracellulare

Sindrome da Fatica Cronica

Una fatica cronica persistente per almeno 6 mesi che non è alleviata da riposo, che si esacerba con piccoli sforzi e che provoca una sostanziale riduzione dei livelli precedenti delle attività occupazionali, sociali o personali.

Ebola, due italiani in quarantena

Cosa è l'Ebola Non è una semplice psicosi mediatica; l'Ebola, il più discusso vettore virale, è una drammatica realtà in paesi quali nuova Guinea, Sierra Leone e...

Altri Articoli

Non perdere le migliori app per medici aggiornate al 2017
Vai alla lista

Ci segui già sui social?