11.2 C
Roma
sabato, dicembre 10, 2016
Pubblicità
Autori Articoli di Dr. Mirko Barone

Dr. Mirko Barone

11 ARTICOLI 0 COMMENTI
Barone Mirko, nato il 13/04/1987. Si è laureato con Lode in medicina e chirurgia il 19/07/12 presso l'Università degli studi "G. d'Annunzio" di Chieti-Pescara discutendo la tesi 'tumori rari del mediastino' con relatore: prof. G. Cipollone. Ha partecipato in qualità di relatore ai seguenti congressi: - Le nuove tecnologie in chirurgia addominale con la presentazione su " L'emicolectomia destra e sinistra VLS" ( Chieti, ottobre 2010); - 1° Congresso residenziale di Chirurgia Toracica con la presentazione su " Tumori rari del mediastino: un case report" ( Chieti, maggio 2012); Attualmente è medico specializzando in Chirurgia Toracica presso l'Università degli Studi "G. d'Annunzio" di Chieti-Pescara.
Le Lesioni benigne del polmone sono piuttosto rare, rappresentando meno del 1% dei casi. -          Una lesione nodulare è difficilmente definibile come benigna per via del fatto che alcune neoformazioni con pattern di benignità sono maligne, Definizione: una lesione è detta benigna se, all’interno del parenchima polmonare, non metastatizza e non mostra profilo invasivo. Inoltre, quando soggetta a resezione non recidiva. I...
L’empiema è la raccolta di materiale purulento in una cavità corporea preformata.  Definizione empiema pleurico: si definisce empiema pleurico la presenza di materiale purulento all’interno del cavo pleurico   Classificazione clinica L'ATS nel 1962 ha distinto le fasi della formazione dell'empiema in 3 stadi ( indicative della progressione della malattia) distribuite in un periodo di 3-6 settimane.   STADIO I – FASE ESSUDATIVA Aumento della permeabilità...
Per approfondire lo pneumotorace si rimanda: http://medmedicine.it/articoli/91-chirurgia-toracica/pneumotorace-classificazione-epidemiologia-clinica-diagnostica-per-immagini   Il trattamento del PNX si focalizza sulla rimozione dell’aria nello spazio pleurico. Sebbene coesistano numerose strategie terapeutiche, la scelta di una rispetto ad un’altra deve basarsi sull’analisi clinica e radiografica dello PNX e delle sue eventuali complicanze ( come previsto dalle linee guida dell’ACCP e della BTS).   Osservazione e somministrazione di ossigeno Il ricorso alla strategia...
PECTUS EXCAVATUM Pectus excavatum definizione: malformazione complessa che interessa il piano sterno-costale caratterizzata dalla presenza di una depressione mediana ad asse verticale a carico del corpo dello sterno con invaginazione delle cartilagini dalla III all´VIII costa Pectus excavatum epidemiologia: 1 caso ogni 300-400 nati vivi;M:F = 4:1 Pectus excavatum eziologia: sconosciuta. 2 teorie: 1)      primitiva malformazione dello sterno, che determina l´anomalia costale secondaria 2)     ...
Analisi delle principali complicanze dello pneumotorace   Per approfondire lo pneumotorace si rimanda: http://medmedicine.it/articoli/91-chirurgia-toracica/pneumotorace-classificazione-epidemiologia-clinica-diagnostica-per-immagini   Rifornimento aereo persistente Un rifornimento aereo persistente si definisce come la presenza di aria nel cavo pleurico dopo 48 ore dal posizionamento del drenaggio toracico. E’ più comune nei pazienti con SSPNX. Il ricorso al posizionamento di un secondo drenaggio toracico è sconsigliato ( secondo le linee guida dell’ACCP). In...
Pneumotorace definizione: lo Pneumotorace (PNX) è definito come la presenza di aria nel cavo pleurico.   Pneumotorace classificazione: Il PNX è classificato come spontaneo e non spontaneo.  -            NSPNX: racchiude PNX di origine iatrogena o traumatica -          SPNX: che si verifica in pazienti senza una malattia polmonare sottostante immediatamente evidente è detto PNX spontaneo primario (PSPNX). La presenza di...
Definizione: le stenosi della trachea rappresentano riduzioni del calibro del lume dell’organo e possono comportare quando sintomatiche una compromissione del normale flusso aereo.  Eziologia: -          Idiopatica: si verifica solitamente nelle donne. Si tratta solitamente di piccole stenosi in prossimità della regione laringea sottoglottica, in pazienti che non riferiscono storia di trauma, infezioni, danno da inalazione o intubazione. Da tale categoria è...
L'esofagectomia sec. Ivor-Lewis viene definita come una tecnica chirurgica demolitiva dell'esofago adottabile in caso di k esofageo del terzo medio e coque lo inferiore. La comunità scientifica ha espresso negli ultimi anni numerosi dubbi riguardo a tale tecnica partendo da due assunti fondamentali: l'invasività della tecnica chirurgica che è gravata da un'alta percentualedi morbilità  l'introduzione della tecnica dello stripping esofageo.   La tecnica consiste in un...
Sindrome del lobo medio - Premessa storica Il termine sindrome del lobo medio fu coniato da Graham per indicare una quadro clinico caratterizzato da emoftoe, tosse cronica e infezioni polmonari recidivanti. Il nesso fisiopatologico della malattia fu analizzato nel 1966 da Culiner il quale osservò che alla base dei sintomi coesisteva una primitiva compressione bronchiale.   Sindrome del lobo medio -  Definizione sindrome...
Definizione: è un quadro caratterizzato da compressione intermittente sul fascio vascolo-nervoso dell’arto superiore (l’arteria e la vena succlavia ed il plesso brachiale), a livello dello stretto toracico.   Anatomia chirurgica All’apertura superiore del torace, i vasi succlavi e il plesso brachiale attraversano il canale cervico-ascellare per raggiungere l’estremità superiore. Il canale cervico-ascellare è diviso dalla prima costa in due sezioni: il tratto...

Altri Articoli

Hai già visto le  migliori app per medici del 2016?
Vai alla lista

Ci segui già sui social?