13.2 C
Roma
mercoledì, dicembre 13, 2017
Home Autori Articoli di MedMedicine

MedMedicine

35 ARTICOLI 5 COMMENTI
Account dedicato ai collaboratori occasionali.
infezioni cutanee
Le infezioni  cutanee costituiscono un grande e vasto capitolo che il pediatra, specialista o di libera scelta, si trova spesso ad affrontare nella sua attività pratica quotidiana. Nella maggior parte dei casi le infezioni cutanee presentano un decorso benigno, con forme autolimitanti e circoscritte, per le quali la diagnosi è prevalentemente clinica e la terapia empirica. Occorre tuttavia riservare...
Una caduta, un movimento non ben calcolato, o uno scontro di gioco per gli sportivi o aspiranti tali. Ogni giorno siamo soggetti alla possibilità di prendere delle “botte” o delle contusioni. Di norma, si tendono a sottovalutare, perché in grado di riassorbirsi da sole, ma anche nei casi meno gravi, sarebbe opportuno intervenire immediatamente, per evitare il passaggio di...
Con il termine di cisti (dal greco kystis, vescicola, sacco) si intende una lesione caratterizzata da una cavità centrale rivestita da una parete interna epiteliare e da un rivestimento esterno di natura connettivale. Il lume cistico può contenere liquido misto a materiale solido formato da cellule desquamate, muco o cheratina.
nefropatie
L'articolo inerente le "Nefropatie" è presentato dalla Dottoressa Marcella Ludovica Ricci.Glomerulonefrite DefinizioneCondizione patologica dei glomeruli di tipo prevalentemente infiammatorio, con coinvolgimento delle cellule epiteliali, mesangiali ed endoteliali.   Classificazione      Glomerulonefriti primitive → malattie glomerulari che coinvolgono primariamente il rene       Glomerulonefriti secondarie → malattie glomerulari secondarie a una patologia sistemica  Eziologia: per lo più sconosciuta nelle forme primitiveInfettiva ...
Il cattivo odore corporeo rappresenta uno dei tabù della nostra società. Le condizioni associate agli odori corporei sono la bromidrosi, la secrezione di sudore nauseabondo, un tipo di odore corporeo noto come osmidrosi o cachidrosi, la flatulenza e l’alito cattivo. Molti termini quali alito maleodorante, alito cattivo, fetor ex ore, fetor oris e alitosi vengono usati per definire gli odori fortemente sgradevoli esalati con la respirazione. Il termine tecnico alitosi deriva dal latino “halitus”, alito o respiro, e dal greco “osis”, malato o anomalo.
A cura della Dottoressa Guarini AureliaLaureata con Lode in medicina e chirurgia presso l'università degli studi G. d'Annunzio di Chieti-Pescara. Le leucemie sono neoplasie monoclonali di cellule staminali del midollo osseo. Rappresentano i tumori più frequenti nei bambini (33%), seguite dai tumori del sistema nervoso centrale (SNC) (22%), dai linfomi (12%), dal neuroblastoma (7%), dai sarcomi dei tessuti molli (7%) e dai...
A cura di: Simone Franchini Il sintomo principale della sindrome nefrosica è la proteinuria, definita come escrezione urinaria di proteine superiore alle 2DS della media per età, o meglio ancora come escrezione di proteine con le urine >150mg/die o >20-30mg/dl. La definizione in assoluto più precisa di proteinuria è però quella che si può ottenere con il metodo quantitativo: si...
Essendo il sito in espansione siamo alla ricerca di nuovi autori di articoli di medicina. Se ti piace scrivere articoli, sei ufficialmente invitato ad unirti alla redazione.  Quali sono i requisiti necessari?essere studente/laureato/specialista in medicina/professioni sanitarie avere almeno un profilo tra i social network più conosciuti: Facebook / Twitter / Google + (specificacelo) saper scrivere al pc saper stare in...
Tumore dell'esofago - Epidemiologia e generalità Il tumore dell’esofago è una neoplasia molto aggressiva ma poco frequente, rappresentando soltanto l’1% di tutte le forme di cancro. E’ più diffuso nei paesi orientali (20-30 volte più frequente in Cina, India) e Sud Africa, mentre in Italia e in Europa l’incidenza è bassa (17000casi/anno). In nazioni come la Francia e la Scozia,...
A cura di: Simone Franchini Definizione: La febbre viene definita come un aumento della temperatura corporea mediato dall’aumento del set-point del termostato ipotalamico, per la presenza in circolo di citochine. Esse possono essere rilasciate in corso di processi infiammatori, infettivi, sia virali che batterici, ma anche in corso di malattia neoplastica.Diagnosi differenziale:La febbre va distinta dall’ipertermia, che è indipendente da...

Altri Articoli

Non perdere le migliori app per medici aggiornate al 2017
Vai alla lista

Ci segui già sui social?