I muscoli della coscia si distinguono in:

  • ANTERIORI (Muscolo Sartorio, Muscolo Quadricipite del Femore),
  • MEDIALI (Muscolo Gracile, Muscolo Pettineo, Muscolo Adduttore Breve, Muscolo Adduttore Lungo, Muscolo Grande Adduttore, Muscolo Adduttore Minimo),
  • POSTERIORI (Muscolo Bicipite Femorale, Muscolo Semitendinoso, Muscolo Semimembranoso).



Nome Muscolo
Pubblicità

Origine

Inserzione

Innervazione

Funzioni/Movimenti/Caratteristiche

Muscolo Sartorio

Spina iliaca antero-superiore

 si dirige distalmente e medialmente

Estremità superiore della faccia mediale della tibia

Nervo Femorale

  • è il muscolo più superficiale ed ha una forma allungata
  • il tendine di inserzione, insieme ai tendini dei muscoli Gracile e Semitendinoso, forma la ZAMPA D’OCA
  •  il muscolo Sartorio, insieme al legamento inguinale e al muscolo Adduttore Lungo, delimita il TRIANGOLO FEMORALE
  • flette la gamba sulla coscia; flette la coscia sul bacino; ruota esternamente la coscia

Grazie al Muscolo Sartorio, è possibile l’ accavallamento degli Arti Inferiori (dando la posizione tipica del Sarto; da qui il suo nome)

Muscolo Quadricipite Femorale
 1) Retto del femore
 
 

2) Vasto Laterale
 
 
 
 
 
3) Vasto Mediale
 
 
 
 

4) Vasto Intermedio

  1) Spina iliaca antero-inferiore e dal contorno superiore dell’acetabolo
2) Faccia laterale del grande trocantere; margine laterale della linea aspra; tuberosità glutea
3) Prossimità del collo anatomico del femore e margine mediale della linea aspra
4) ¾ prossimali della faccia anteriore e laterale del femore e margine laterale della linea aspra

Tutti questi capi muscolari si riuniscono in un unico grosso tendine che si inserisce alla base della patella

Le fibre più superficiali continuano in basso con il LEGAMENTO PATELLARE che si inserisce sulla tuberosità tibiale

Nervo Femorale

NB: è la massa muscolare più voluminosa del nostro corpo

1)  Strato Superficiale

2) Strato Intermedio à è il più voluminoso dei quattro capi

3) Strato Intermedio

4) Strato Profondo

  • Nel suo complesso, è un muscolo importante sia per il movimento sia per garantire la posizione eretta 
  • Alcune fibre derivanti dal Retto del femore, dal Vasto Mediale e dal Vasto Laterale vanno a formare i Retinacoli Laterale e Mediale della patella
  • Estende la gamba sulla coscia e, in particolare con il Retto del femore, flette la coscia sul bacino
Muscolo Gracile

Faccia anteriore del ramo ischiopubico

Parte superiore della faccia mediale della tibia

Nervo Otturatorio

  • Strato Superficiale della loggia mediale dei muscoli della coscia
  • è un muscolo lungo e appiattito
  • insieme ai tendini del Muscolo Sartorio e Semitendinoso, forma la ZAMPA D’OCA
  • adduce la coscia, flette e ruota internamente la gamba
Muscolo Pettineo

Cresta pettinea ed eminenza ileopubica

Linea pettinea del femore

Nervo Femorale

  • Strato Superficiale della loggia mediale dei muscoli della coscia
  • è un muscolo quadrilatero e appiattito
  • adduce, flette e ruota esternamente la coscia
Muscolo Adduttore Lungo

Medialmente al muscolo pettineo, sul ramo superiore del pube (tra la sinfisi e il tubercolo pubico)

Labbro mediale della linea aspra (nel terzo medio del corpo del femore)

Nervo Otturatorio

  • Strato Superficiale della loggia mediale dei muscoli della coscia
  • è un muscolo appiattito e triangolare, con la base rivolta verso il femore
  • adduce, flette e ruota esternamente la coscia
Muscolo Adduttore Breve

Faccia anteriore del ramo superiore del pube (al di sotto del muscolo adduttore lungo)

Labbro mediale della linea aspra (nel terzo superiore del corpo del femore)

Nervo Otturatorio

  • Strato Intermedio della loggia mediale dei muscoli della coscia
  • è un muscolo triangolare che si trova tra il muscolo adduttore lungo e il muscolo grande adduttore
  • adduce e ruota esternamente la coscia (partecipa alla sua flessione)
Muscolo Grande Adduttore

Faccia anteriore del ramo ischiopubico

Due terzi distali del labbro mediale della linea aspra (fasci superiori e medi)

Tubercolo del grande adduttore sull’epicondilo mediale del femore (fascia inferiori)

Nervo Otturatorio e Nervo Tibiale

  • Strato Profondo della loggia mediale dei muscoli della coscia
  • è un muscolo di forma triangolare
  • tra i fascia muscolari medi e quelli inferiori si forma lo IATO ADDUTTORIO, attraversato dall’Art. Femorale che si porta nel cavo popliteo, dove prende il nome di Art. Poplitea
  • adduce e ruota esternamente la coscia
Muscolo Adduttore Minimo

Ramo inferiore del pube

 si fonde in parte con il muscolo grande adduttore

Terzo superiore del labbro mediale della linea aspra

Nervo Otturatorio

  • Strato Profondo della loggia mediale dei muscoli della coscia
  • Adduce e ruota esternamente la coscia
Muscolo Bicipite Femorale

Capo Lungo: Tuberosità ischiatica (con un tendine comune al muscolo semitendinoso)

Capo Breve: Terzo medio del labbro laterale della linea aspra (profondamente al capo breve)

I due capi muscolari si riuniscono in un unico ventre che con un robusto tendine si va ad inserire sulla testa della fibula e sul condilo laterale della tibia

Capo Lungo: Nervo Tibiale

Capo Breve: Nervo Peroniero

  • è il più laterale dei muscoli della loggia posteriore della coscia
  • estende la coscia, flette la gamba sulla coscia e la ruota esternamente
Muscolo Semitendinoso

Tuberosità ischiatica (con un tendine comune al muscolo bicipite femorale)

Faccia mediale della tibia

Nervo Tibiale

  • è più mediale rispetto al muscolo bicipite femorale
  • insieme ai tendini del Muscolo Gracile e Sartorio forma la ZAMPA D’OCA
  • estende la coscia sul bacino, flette la gamba sulla coscia e la ruota internamente
Muscolo Semimembranoso

Tuberosità ischiatica (profondamente ai due muscoli precedenti)

 a livello del ginocchio il tendine si divide in TRE parti

1) Condilo mediale della tibia

2) risale sulla faccia posteriore della capsula articolare, verso il condilo laterale del femore, formando il Legamento Popliteo Obliquo

3) Fascia del muscolo popliteo

Nervo Tibiale

  • muscolo mediale
  • è un muscolo appiattito, posto profondamente al muscolo semitendinoso
  • estende la coscia sul bacino, flette la gamba sulla coscia e la ruota internamente

 

Qui di seguito, due video che illustrano i muscoli della coscia:

[embedyt]http://www.youtube.com/watch?v=kXg3akhbrrg[/embedyt]

[embedyt]http://www.youtube.com/watch?v=ecfssWS1aVg[/embedyt]

FOCUN ON: TRIANGOLO FEMORALE Area di forma triangolare, situata nella zona prossimale della regione anteriore della coscia. LIMITI:

  • Superiormente –> legamento inguinale
  • In basso e lateralmente –> muscolo sartorio
  • In basso e medialmente –> muscolo adduttore lungo

 

Questa zone è rivestita superficialmente dalla FASCIA LATA, che poi prende il nome di FASCIA CRIBROSA, in quanto caratterizzata dalla presenza di piccoli fori, attraverso cui passano numerosi vasi, tra cui la Vena Grande Safena. Il pavimento del Triangolo Femorale è costituito MEDIALMENTE dal muscolo pettineo e LATERALMENTE dal muscolo ileopsoas. In questo spazio, si riscontrano i vasi femorali e i linfonodi inguinali profondi.


Bibliografia

Trattato di Anatomia Umana, Primo volume, di G.Anastasi, G.Balboni, P.Motta, Edi Ermes, 2012

Immagini

http://www.fertilitycenter.it/oncologia/linfadenectomia-inguinale

CONDIVIDI
Articolo precedenteSpirometria
Articolo successivoSpecializzazioni mediche e libera professione
Nata a Gagliano del Capo (LE) il 05/05/1989. Diplomata presso il Liceo Scientifico G.C.Vanini di Casarano (LE) con il massimo dei voti. Laureata con lode in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi "G. d'Annunzio" di Chieti con una tesi dal titolo "Diagnosi, timing terapeutico ed outcome nell'Ischemia intestinale acuta". Ha frequentato nell’estate 2012 il Gross Anatomy Course presso la New York University, per poi tornarci l'anno successivo in qualità di tutor.