In questo brevissimo focus ci concentreremo sulla peridiverticolite, una possibile complicanza della diverticolite, la quale può presentarsi sotto la forma dello ‘pseudotumor infiammatorio’.
Lo pseudotumor infiammatorio può esordire sia come diverticolite semplice sia come stenosi diverticolare.
Come indicato dal termine stesso risulta essere un finto tumore, simulandone il comportamento; esso è tuttavia composto da peritoneo e omento che risultano infiammati, e sono posti attorno alla lesione diverticolare.

Lo pseudotumor rappresenta  il risultato di ripetuti episodi di microperforazione che portano alla costituzione di tessuto sclero-fibrotico, il quale può quindi determinare una stenosi flogistica del colon così imponente da simulare unastenosi neoplastica, tant’è che queste 2 entità sono macroscopicamente indistinguibili agli occhi del chirurgo.
Il medico infatti è tenuto, in casi dubbi, ad eseguire una resezione radicale (asportazione di tutto il meso fino alla radice dei vasi) con annessa linfadenectomia, al fine di intervenire in un solo tempo chirurgico.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSistema RANK-RANK ligando: il ruolo dell’osteoprotegerina (OPG)
Articolo successivoTest di Buerger
Laureatosi con lode in Medicina e Chirurgia nel luglio 2012 presso l'Università degli Studi "G. d'Annunzio" Chieti-Pescara, ha discusso la tesi sperimentale in Otorinolaringoiatria dal titolo "Le parotidectomie radicali estese" con relatore il Prof. Adelchi Croce. Attualmente è medico specializzando in Otorinolaringoiatria presso l'Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.