Continua da http://medmedicine.it/articoli/68-casi-clinici/caso-clinico-radiologia-5

Reperti Radiografici:

La TC senza m.d.c. dimostra calcificazioni corticali e emiatrofia dell’emisfero sinistro.

La TC con m.d.c. dimostra una mancanza di enhancement della regione sopracitata.

La RM con m.d.c. dimostra un enhancement delle leptomeningi dell’emisfero di sinistra posteriormente.

 

Pubblicità

Diagnosi Differenziale:

  • Sindrome di Sturge-Weber
  • Meningite / Encefalite
  • Necrosi laminare corticale
  • Emimegalencefalia

 

La sindrome di Sturge-Weber anche nota come Angiomatosi Encefalo-Trigeminale è una facomatosi caratterizzata da angiomi che coinvolgono le leptomeningi e angiomi cutanei che coinvolgono la cute del volto. Questi angiomi cutanei anche noti come macchie a vino-porto, solitamente ricalcano le diramazioni oftalmica e mascellare del nervo trigemino.

Le manifestazioni cliniche sono rappresentate da convulsioni, disturbi dello sviluppo (da malformazioni fisiche a ritardo mentale importante), emiparesi, mal di testa, emianopsia, glaucoma e cecità. Tipicamente il glaucoma si presenta solo quando la macchia coinvolge le palpebre; può essere presente alla nascita o svilupparsi in età adulta.

La TC dimostra calcificazioni corticali (dovute a danno ipossico locale dato dal sovrapporsi di numerosi angiomi), emiatrofia, dilatazione del plesso coroideo ipsilaterale, e anomalie delle vie di ritorno venoso. La regione dove più frequentemente si riscontrano le calcificazioni è quella parieto-occipito-temporale. La RM solitamente non permette di mostrare le calcificazioni. Tuttavia con l’ausilio del m.d.c. diventa fondamentale per la dimostrazione dell’enhancement delle leptomeningi nella maggior parte dei casi.

Ringraziando per l’attenzione. Buon divertimento e al prossimo caso clinico.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCaso Clinico Radiologia #5
Articolo successivoCaso Clinico Radiologia #6
Laureato con lode in medicina e chirurgia presso l'università degli studi 'G. d'Annunzio' di Chieti - Pescara, presentando la tesi in Radiodiagnostica 'Imaging della Sindrome di Mèniére con Risonanza Magnetica a 3 Tesla Contrastografica'.