Si consiglia Prima della lettura dell’articolo di leggere: il glaucoma e perimetria 

Definizione di Glaucoma normoteso o sine pressione

Il glaucoma normoteso si caratterizza per: Perdita di campo visivo e variazione del rapporto coppa/disco in presenza di  PIO normale (al max 22 mmHg).

Eziologia

Ecco i principali meccanismi ipotizzati:

1. Danno diretto della IOP sulle fibre del NO o indiretto per danno compressivo vascolare

2. Danno strutturale

Pubblicità

3. Danno ossidativo

4. Alterazioni del microcircolo del nervo ottico

5. Deformabilità della lamina cribrosa (miopia > 6 d)

6. Danno da glutammato

7. Apoptosi da alterazione del trasporto assonale

8. Danno neurodegenerativo

Fattori di rischio

1. Età del paziente

2. Genetica

3. Spessore corneale

4. Miopia elevata

5. Ipotensione arteriosa sistemica

6. Bassi valori di pressione diastolica

7. Alterazioni vascolari locali

8. Emicrania

9. Malattie cardiovascolari

10. Terapie antipertensive

11. Malattie del metabolismo lipidico

12. Alterazioni del circolo periferico

13. Diabete (dubbio)

14. Anemia grave

Diagnosi

La diagnosi di glaucoma normoteso è sempre per esclusione! Va sempre esclusa la presenza di una ischemia del nervo ottico.

Valutare sempre prima di porre diagnosi: 

  • Fundus: escludere otticopatie ischemiche
  • Curva tonometrica: per valutare presenza di picchi pressori in alcuni momenti della giornata
  • PIO corretta per pachimetria (Se la cornea è sottile la PIO può esser sottostimata)
  • CV 30-2: confronto nel tempo per evidenziare un danno che progredisce!
  • RM chiasma ottico: per escludere lesioni compressive o infiammazioni del nervo ottico

Terapia

Ipotonizzante

 

Bibliografia

http://sapientemente.blogspot.it/2011/04/neuropatia-ottica-glaucomatosa-e.html

http://www.oftavista.com/glaucoma-1.html

CONDIVIDI
Articolo precedenteInfezioni cutanee in età pediatrica
Articolo successivoResponsabilità del medico specializzando
Nato il 16/07/1987 a Terlizzi (BA). Maturità scientifica conseguita nel 2006 presso il Liceo Scientifico O. Tedone - Ruvo di Puglia (BA) con voti 100/100. Laureato con lode in Medicina e Chirurgia nel 2012, presso l'Università degli Studi 'G. d'Annunzio' di Chieti-Pescara, discutendo la tesi in oftalmologia con titolo 'STUDIO IN MICROSCOPIA CONFOCALE IN VIVO DELLE GHIANDOLE DI MEIBOMIO NEL GLAUCOMA' con relatore, Prof. Leonardo Mastropasqua. Corsista di Medicina Generale in Puglia da dicembre 2013 ad agosto 2015. Attualmente Specializzando in Oftalmologia presso l'Azienda Consorziale del Policlinico di Bari.