Segno di Frank e coronaropatie

1

Il segno di Frank (meglio noto come ELC o diagonal ear-lobe crease) è una plica diagonale presente talvolta sul lobo auricolare.
I primi studi riguardo questa piega risalgono al 1973, anno in cui il dott. S. Frank pubblicò sull’autorevole New England Journal of Medicine (NEJM) un breve articolo di ricerca[1] in cui si ipotizzava una possibile correlazione tra la presenza di questo marker cutaneo e lo sviluppo di malattie cardiovascolari (specialmente coronaropatie) e/o diabete.

Nel 2000 un articolo[2] a cura di T. M. E. Davis ed altri collaboratori dal titolo: “The diagonal ear lobe crease (Frank’s sign) is not associated with coronary artery disease or retinopathy in type 2 diabetes: the Fremantle Diabetes Study” parve smentire l’ipotesi formulata nel ’73 da Frank. Il lavoro svolto su 1022 pazienti nell’area di Fremantle (Australia) ebbe la seguente conclusione: “The ELC is of little value as a sign of the presence of diabetic vascular complications.”

Secondo una ricerca[3] pubblicata nel 2004 su “Dermatology”,  l’ELC bilaterale è risultato significativamente e positivamente correlato con CAD(coronary artery disease ndr.), ipertensione, età, sesso maschile, fumo e storia familiare di CAD. La conclusione dello studio fu: “The presence of bilateral ELC was significantly associated with CAD and coronary risk factors. The bilateral ELC was an important dermatological indicator of CAD, and it might be a useful diagnostic tool in the clinical examination of patients“.

Uno studio[4] condotto da ricercatori brasiliani tra il 2004 ed il 2005 ha confermato il legame tra segno di Frank e coronaropatie, aggiungendovi un reperto dermatologico noto come PAC, Pre Auricolar Crease. Concludendo che vi è una associazione positiva tra ELC e CAD così come PAC e CAD, asserendo infine che andrebbero tuttavia condotti ulteriori studi che determinino l’impatto di queste variazioni sulla valutazione del rischio cardiaco.

Su  un recente studio[5] pubblicato su “Epidemiol Healt” nel corso del 2012 è stato valutato che “il rapporto incrociato per MS (sindrome metabolica ndr.) è aumentato in presenza di ELC negli adulti coreani. ELC è un indicatore ausiliario di MS, anche se il valore prognostico potrebbe essere limitato. Ulteriori studi sono necessari per chiarire il significato clinico di ELC.”

Ogni scenario futuro riguardo il segno di Frank resta così aperto, come anche la necessità di chiarirne il significato clinico e diagnostico oltre che un’eventuale uso prognostico confermato.

Pubblicità

Riferimenti Bibliografici:

  • Frank S. Aural sign of coronary-artery disease. N Engl J Med 1973; 289:327–328.[1]
  • The diagonal ear lobe crease (Frank’s sign) is not associated with coronary artery disease or retinopathy in type 2 diabetes: the Fremantle Diabetes Study.[2]
  • Bilateral Diagonal Earlobe Crease and Coronary Artery Disease: A Significant Association. Dermatology 2004;209:271–275.[3]
  • Association between coronary artery disease and the diagonal earlobe and preauricular creases in men.[4]
  • Association Between Earlobe Crease and the Metabolic Syndrome in a Cross-sectional Study[5]