facebooktwittergoogle plus
Oggi è giovedì 17 aprile 2014 | Ultimo aggiornamento:08-04-2014 18:28
medmedicine
Ultime News

Like us!

g+

Posteshop

Acquisti

Cisti odontogene non infiammatorie

Cisti gengivale dell'adulto

CISTI GENGIVALI DEI NEONATI (PERLE DI EPSTEIN) Definizione Sono cisti che si manifestano sotto forma di piccoli noduli bianchi o rosati, frequentemente multipli, di 1-3 mm di diametro. La cisti presenta un epitelio squamoso stratificato (2-3 strati di cellule ) e nel suo lume è possibile riscontrare proteine, cheratina e/o cellule epiteliali esfoliate. Si localizzano Continua…

Terreni di coltura in microbiologia

A cura di |
800px-Haemophilus_influenzae_01

Classicamente il terreno di coltura si intende come mezzo nel quale o sul quale può avvenire lo sviluppo e la crescita in vitro di un microrganismo. Ovviamente un terreno di coltura deve prevedere la giusta concentrazione di sostanze nutritive per la crescita batterica, un adeguato grado di umidità oltre che essere sterile e protetto da Continua…

Specializzazioni mediche e libera professione

A cura di |
Stethoscope

LE NORME Legge 28 dicembre 2001, n. 488 che all’art. 19, comma 11, statuisce che “ i laureati in medicina e chirurgia abilitati, anche durante la loro iscrizione ai corsi di specializzazione o ai corsi di formazione specifica in medicina generale, possono sostituire a tempo determinato medici di medicina generale convenzionati con il Servizio Sanitario Continua…

Muscoli della Coscia

A cura di | Utile per:
anca-coscia-ginocchio-vista-anteriore-muscoli-vasi-sanguigni-e-nervi-superficiali

I muscoli della coscia si distinguono in: ANTERIORI (Muscolo Sartorio, Muscolo Quadricipite del Femore), MEDIALI (Muscolo Gracile, Muscolo Pettineo, Muscolo Adduttore Breve, Muscolo Adduttore Lungo, Muscolo Grande Adduttore, Muscolo Adduttore Minimo), POSTERIORI (Muscolo Bicipite Femorale, Muscolo Semitendinoso, Muscolo Semimembranoso). Nome Muscolo Origine Inserzione Innervazione Funzioni/Movimenti/Caratteristiche Muscolo Sartorio Spina iliaca antero-superiore  si dirige distalmente e medialmente Estremità Continua…

Spirometria

A cura di |
spirometria semplice

La spirometria è un inestimabile test di screening dello stato di salute respiratorio (definizione data dall’American Thoracic Society e dall’European Respiratory Society- 2005). Esistono 2 principali tipi di spirometrie: la spirometria semplice e la spirometria globale o completa. La prima consente di fare diagnosi di deficit ostruttivi del sistema respiratorio, mentre la spirometria globale consente Continua…

Muscoli del Braccio

A cura di | Utile per:
113037-004-D4CF5BB4

MUSCOLI DEL BRACCIO I muscoli del braccio si distinguono in ANTERIORI (Muscolo Bicipite Brachiale, Muscolo Coracobrachiale e Muscolo Brachiale) e in POSTERIORI (Muscolo Tricipite Brachiale e Muscolo Anconeo). Clicca sull’immagine sottostante per vederla alla risoluzione originale.  La loggia anteriore e la loggia posteriore sono delimitate da due setti intermuscolari brachiali: il setto intermuscolare mediale e Continua…

Sindrome da Furto della Succlavia

Notare il segnale di inversione di flusso a livello dell'Arteria vertebrale.

La Sindrome da Furto della Succlavia è un quadro patologico caratterizzato dalla presenza di una stenosi a carico dell’arteria succlavia, a monte dell’arteria vertebrale, con conseguente caduta della pressione non solo nella succlavia, ma anche nell’arteria Vertebrale. CAUSE INTRINSECHE: Presenza di lesione ateromasica (che rappresenta la principale causa della Sindrome da Furto della Succlavia); Arterite Continua…

Lesioni cistiche dei mascellari

A cura di | Utile per:
tc dentascan 2

Con il termine di cisti (dal greco kystis, vescicola, sacco) si intende una lesione caratterizzata da una cavità centrale rivestita da una parete interna epiteliare e da un rivestimento esterno di natura connettivale. Il lume cistico può contenere liquido misto a materiale solido formato da cellule desquamate, muco o cheratina.

Nefropatie glomerulari

glomerulo renale

A cura della Studentessa di Medicina dell’università degli studi G. d’Annunzio: Marcella Ludovica Ricci Glomerulonefrite Definizione Condizione patologica dei glomeruli di tipo prevalentemente infiammatorio, con coinvolgimento delle cellule epiteliali, mesangiali ed endoteliali.   Classificazione       Glomerulonefriti primitive → malattie glomerulari che coinvolgono primariamente il rene       Glomerulonefriti secondarie → malattie glomerulari Continua…

Betabloccanti

recettori beta adrenergici

In base alla loro attività farmacodinamica è possibile suddividere i betabloccanti in:
antagonisti competitivi, ovvero in grado di neutralizzare l’azione esplicata dalle catecolamine perché, una volta legati al recettore, ne determinano l’inattivazione
agonisti parziali in quanto, alcune molecole, sono in grado di indurre l’attivazione del recettore mimando, in parte, gli effetti delle catecolamine

La sezione Istologia ha ora articoli, libri e 150+ domande d'esameClick per chiudere